AlfabetoLadri“Hanno lasciato dei segni sul mio cancello, sicuramente messaggi per altri delinquenti. State attenti”. Lo afferma un residente di Vezzano Inferiore, che a inizio mese ha subito un tentativo di furto in casa, regolarmente denunciato alle forze dell’ordine. La  notizia uscita sul giornale racconta di una famiglia che, dopo una nottata in cui molto probabilmente qualcuno ha cercato di entrare in casa loro,  si è ritrovata degli strani segni sulla casse
tta della posta.

Il fatto:

Una notte, tra le 3 e le 4, i cani di questa famiglia erano stranamente agitati e hanno manifestato la volontà di uscire. I padroni, insospettiti da quell’atteggiamento insolito,  si sono alzati e hanno notato una lucina rossa  fuori dal cancello, ma chiunque ci fosse in strada, capendo che le persone all’interno della casa si erano alzate, è scappato.

E il giorno dopo questa strana scoperta: una “C” e una “V” obliqua scritti con un  pennarello verde sulla cassetta delle lettere. Segni che prima di allora nessuna degli abitanti della casa avevano notato. Un avvenimento inquietante che trova riscontro nei codici di cui si parla spesso anche su internet: sembrerebbe che in uno degli alfabeti utilizzati dai malviventi per indicare le varie situazioni, la lettera C indichi “casa ricca” mentre la lettera V obliqua indichi “presenza di cani in casa”.

Leggenda o verità, il nostro consiglio è  quello di prestare molta attenzione ad eventuali segni che improvvisamente si riscontrano su cassette delle lettere, cancelli, porte d’entrata e, caso di  dubbi,  rivolgersi alle Forze dell’Ordine.

Per restare aggiornato iscriviti alla newsletter ufficiale de La Lince cliccando qui.
Per tutti gli ultimi aggiornamenti seguici sul nostro unico profilo Twitter ufficiale: Istituto di Vigilanza La Lince
Per tutti gli ultimi aggiornamenti seguici sulla nostra unica pagina Facebook ufficiale: Istituto di Vigilanza La Lince