In partenza per le vacanze? L’Istituto offre il servizio di CUSTODIA DELLE CHIAVI ai clienti di pronto intervento e servizio ispettivo.  Per chi non ne usufruisce abitualmente, possiamo  attivare la custodia limitatamente al periodo in si è lontani. Il sevizio segue una procedura specifica che definisce chiaramente i criteri di gestione degli strumenti di accesso alle proprietà (chiavi, tessere magnetiche o telecomandi).

Tale procedura segue i criteri definiti nel nostro manuale della qualità nel rispetto della NORMA UNI EN ISO 9001:2015, definendo esattamente:

·      le modalità di prelievo e di restituzione delle chiavi

·      le modalità di controllo

·      i documenti di supporto a tale procedura.

COME FUNZIONA:

Quando vengono consegnate le chiavi da parte di un Cliente, viene contestualmente compilato un modulo che definisce la consegna e  la restituzione.

Le chiavi sono conservate in centrale Operativa, sigillate dentro una busta  apposita. Ogni chiave è identificata mediante idonei cartellini numerati contenenti al loro interno i riferimenti al cliente e, quando ritenuto necessario, di apposita lista chiavi con indicazioni in merito alla loro destinazione.

Se si rende necessario l’utilizzo delle chiavi per un intervento, al termine di questo, vengono reinserite nella busta aperta che viene nuovamente sigillata.

Al momento della restituzione delle chiavi al Cliente, anche se provvisoria, si effettua il riconoscimento della persona e  si compila  l’apposito modulo Ritiro/Restituzione chiavi.

Se la persona che richiede le chiavi  non  è il firmatario del contratto, è necessario avere l’autorizzazione a procedere da parte dell’intestatario, altrimenti non è possibile procedere con l’operazione.

La gestione di tutte queste operazioni viene registrata sul modello “MOD. Gestione chiavi” in buste sigillate con indicazione di:

·      data ed ora di apertura;

·      motivazioni dell’apertura;

·      numero della busta aperta e firma dell’esecutore di tale operazione;

·      numero della busta risigillata e firma dell’operatore incaricato di tale operazione.